Home  /   Politica della Qualità

La Politica per la Qualità della Coop. Sociale Questa Città è finalizzata al perseguimento di efficienza, efficacia, economicità, qualità, equità ed appropriatezza dei risultati aziendali e deve fondarsi sulla netta distinzione tra le funzioni di governo e di indirizzo, proprie dell’Alta Direzione, e le funzioni di gestione, attribuite alla Dirigenza.

Obiettivo della Direzione è definire politiche e strategie volte a garantire il rispetto dei diritti dei cittadini, in relazione all’umanizzazione dei servizi, alla personalizzazione delle cure, alla tutela della privacy anche al fine di presentare una risultanza positiva rispetto agli indicatori previsti dall’art. 14 del D. Lgs. 502 e successive modificazioni. Per queste finalità, viene favorita la partecipazione degli utenti e delle associazioni di volontariato e tutela al miglioramento della qualità dei servizi.
L’organizzazione della cooperativa intende uniformarsi ai seguenti principi:

• definizione dell’ambito delle autonomie e delle responsabilità;
• chiarezza e visibilità degli impegni assunti nei confronti dei cittadini utenti;
• coinvolgimento degli operatori nei processi e nelle decisioni aziendali;
• distinzione delle responsabilità di committenza da quelle di produzione delle prestazioni;
• decentramento del potere decisionale;
• non ridondanza.
Nel rispetto di questi valori, e per dare ad essi concretezza, un buon modello organizzativo deve perseguire, in particolare, i seguenti obiettivi:
• aprirsi all’esterno e sviluppare la capacità di collegarsi e di interagire con il proprio ambiente;
• acquisire la capacità di porre le esigenze e la soddisfazione dell’utenza sempre al centro di ogni decisione, pur tutelando la salute e i diritti dei lavoratori;
• investire sia sul patrimonio di competenza professionale che nell’innovazione tecnologica e strutturale;
• dotarsi di sistemi di gestione in grado di potenziare la funzione direzionale di programmazione, verifica e controllo.
I valori, posti alla base della visione sopra riportata, ed i relativi principi guida ispirano tutta la nostra l’organizzazione, che così assume le caratteristiche di:
• mettere in primo piano il fine “salute” a cui intende contribuire, garantendo la specificità del bisogno assistenziale di cui è portatrice la persona a cui sono diretti i servizi, assicurando la loro appropriatezza ed efficacia, ottenendo l’efficienza allocativa ed operativa delle risorse mobilitate e il loro rendimento;
• favorire la piena sinergia con i servizi e le risorse del contesto sociale in cui opera;
• assumere quale dato specifico e caratterizzante l’essere costituita da professionisti tra loro alleati nel perseguimento degli obiettivi di “salute” e di inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione;
• essere consapevole, in ogni sua componente, della valenza etica e del contributo che il lavoro prodotto da ogni singolo operatore apporta o può apportare alla piena soddisfazione dei bisogni delle persone assistite e che, a tal fine, è necessario stimolare e riconoscere attivamente tale contributo;
• garantire gli strumenti necessari a realizzare le prestazioni lavorative e stimolare la partecipazione consapevole degli operatori alla governance dei servizi, in un quadro di collaborazione multiprofessionale;
• essere fondata sulla cooperazione, sulla collaborazione e sull’alleanza con l’insieme dei soggetti interni ed esterni, che possono contribuire agli obiettivi di miglioramento della salute e del benessere dei cittadini utenti e di miglioramento continuo della qualità delle prestazioni e dei servizi resi;
• curare la formazione professionale e l’aggiornamento degli operatori in modo da garantire loro opportunità di crescita professionale e di carriera favorendo lo sviluppo delle competenze;
• promuovere, anche attraverso azioni positive, la realizzazione della parità tra uomo e donna nel lavoro, favorendo l’equilibrio tra responsabilità professionali e familiari;
• essere aperta al confronto sulle sue decisioni, nella sua dinamica di funzionamento e nei suoi risultati;
• promuovere la conoscenza del funzionamento e dell’attività dell’azienda in un’ottica di responsabilizzazione diffusa;
• stimolare l’attiva e cosciente adesione ai comportamenti e agli stili di vita necessari a prevenire sovraccarichi di lavoro e burn-out.